LM01: Il linguaggio delle cose

cose-smart

Attività N. 1 per eventi Europe Code Week last-minute.

Requisiti: l’attività proposta in questo articolo non richiede alcuna preparazione e non prevede l’uso di computer. Dal punto di vista tecnico prevede solo la visione di un breve video su YouTube.

Età: dai 6 anni in su, con facilitatori adeguati all’età dei partecipanti.

Scopo: dare consapevolezza delle potenzialità del coding, riconoscere gli oggetti “programmabili” e stimolare la riflessione e la fantasia.

Durata consigliata: 1 ora

Attività: L’attività proposta si articola in 4 fasi.

  1. Visione del video introduttivo Il linguaggio delle cose (5 minuti)
  2. Lavoro di gruppo (gioco, sfida, gara a squadre) per fare una lista di oggetti programmabili
  3. Riflessione su cosa si potrebbe fare con gli oggetti programmabili di diverso da ciò che già fanno
  4. Riflessione su quali oggetti non programmabili potrebbero diventare programmabili

9 pensieri riguardo “LM01: Il linguaggio delle cose”

  1. Oggetti programmati:
    computer
    calcolatrice
    telefonino
    macchinia elettrica
    lavatrice
    lavastoviglie…
    Oggetto programmato in modo diverso:
    unico strumento che faccia tutti i mestieri per la mamma
    Sarebbe bello che ci fosse un apparecchio che ci guidasse nell’esecuzione dell’analisi logica e nella soluzione dei problemi.

  2. Ho svolto l’attività proposta con i miei alunni ed hanno mostrato una fantasia e una creatività che mi hanno stupita!!!! Fantastico!!!!!!

  3. Insegnerò in una seconda di scuola primaria, avendo tra i miei alunni parecchi appassionati di gare automobilistiche penserei ad un programma che tratti di gare.Per quanto riguarda le alunne invece opterei per un labirinto.A settembre si vedrà.

  4. Tutti i bambini hanno seguito con interesse il video “IL LINGUAGGIO DELLE COSE” e nel corso dell’anno ,nel nostro progetto “Raccontiamo…progetto teatro in digitale”, è stato occasione di spunto e di riflessione.

  5. Svolgo la mia attività durante le vacanze estive.
    Sono impaziente di avere un’automobile che si muova in giro per il mondo senza la necessità di guidarla: poter guardare in giro mi darebbe molto piacere.
    Gradirei anche una Biro sensibile alle doppie: ho sempre avuto problemi con l’ortografia.

  6. ho appena preso atto della 1 attività proposta,adesso rifletterò su come organizzare il linguaggio delle cose in classe individuando oggetti programmmabili che siano il frutto della creatività degli alunni

Rispondi a rossella grimaldi Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *