Siate tutti leading teachers di fatto

Da qualche giorno alcuni insegnanti europei, su base volontaria, sono stati nominati Leading teachers di Europe Code Week (decine in ogni paese, 80 in Italia). Questo video chiarisce perchè sono stati nominati, che ruolo hanno, cosa è opportuno che facciano e cosa non è opportuno che facciano. Ma soprattutto chiarisce che il successo della partecipazione italiana a Europe Code Week è legato al ruolo attivo che ognuno di voi svolge come leading teacher di fatto, coinvolgendo, motivando e aiutando i colleghi a partecipare a CodeWeek.

In Italia abbiamo infatti la fortuna di avere migliaia di insegnanti che coinvolgono e aiutano i colleghi. Ognuno di loro, di voi, è di fatto un leading teacher. All’estero non è così. Sono pochissimi gli insegnanti coinvolti in codeWeek e c’è bisogno di modelli, di esempi e di aiuto.

Grazie a tutti i leading teachers e buon lavoro!

CodeWeek4all 2018

CodeWeek4all

Lo scorso anno molte scuole italiane hanno partecipato con successo alla CodeWeek4all challenge, riuscendo a coinvolgere tutti i propri alunni.

Quest’anno la partecipazione alla sfida è stata resa ancora più semplice e avvincente. Eccovi le nuove regole, tratte direttamente dal sito ufficiale di CodeWeek.

Cosa

Oltre a caricare la tua attività sulla mappa degli eventi, puoi coinvolgere altri colleghi, della tua scuola o di altre scuole, per organizzare eventi collegati al tuo, formando una squadra. Se tu e la tua squadra supererete complessivamente una delle seguenti soglie, riceverete certificati di eccellenza nella diffusione del pensiero computazionale. Ogni organizzatore della tua squadra potrà avere il proprio certificato di eccellenza, specificando il nome da inserire nel certificato (proprio, della scuola, della classe o della squadra).

Ecco i criteri da soddisfare:

    • almeno 500 partecipanti

e/o

    • almeno 10 attività collegate

e/o

  • almeno 3 paesi (nazioni) coinvolti

Come

  1. Aggiungi la tua attività alla mappa di CodeWeek

Se sei il primo della tua squadra:

  1. Non compilare il campo CODICE CODE WEEK 4 ALL, clicca su Aggiugi evento e attendi che compaia la pagina di conferma, che riporta il codice univoco CodeWeek4all assegnato al tuo evento (non c’è bisogno di attendere l’approvazione dell’evento da parte dell’Ambassador per condividere il codice) codice-cw4all
  2. Anche l’e-mail di conferma che riceverai dopo l’approvazione dell’evento conterrà lo stesso codice univoco Code Week 4 All.
  3. Copia il codice e condividilo con i colleghi con i quali vuoi partecipare alla sfida, invitandoli ad inserirlo nei propri eventi. Usa questo codice anche per invitare apartecipare i tuoi amici e colleghi che lo fanno per la prima volta.
  4. Al termine di CodeWeek, tutti gli organizzatori di eventi dovranno fare un report dei propri eventi, indicando il numero di partecipanti. Se avrete superato almeno uno dei criteri vincerete i certificati di eccellenza.

Se stai partecipanti in quadra con altri che ti hanno dato un codice:

  1. Incolla il CODICE CODE WEEK 4 ALL nell’apposito campo nella scheda del tuo evento (puoi farlo sia quando crei l’evento, sia riaprendolo dopo che è stato creato ed eventualmente approvato).
  2. Ricordati di cliccare sul pulsante in fondo alla pagina per inviare le modifiche al server.
  3. invita tua volta colleghi e amici a creare altri eventi collegati al vostro gruppo, usando lo stesso codice.
  4. Al termine di CodeWeek, tutti gli organizzatori di eventi dovranno fare un report dei propri eventi, indicando il numero di partecipanti. Se avrete superato almeno uno dei criteri vincerete i certificati di eccellenza.

Perchè

  • Per diffondere il messaggio sull’importanza del coding.
  • Per coinvolgere un gran numero di studenti.
  • Per creare relazioni con colleghi, tra scuole, con enti e organizzazioni, con scuole straniere.
  • Per avere o offrire supporto.
  • Per conquistare il Certificato di eccellenza!

Consigli

L’invito del MIUR e il concorso per le scuole!

MIUR-per-CodeWeekPer favorire la parteciazione delle scuole a Europe Code Week, il MIUR ha diffuso un invito alla partecipazione e indetto il concorso #bestCodeWeekIT, in evidenza sulla home page del Piano Nazionale Scuola Digitale. Il concorso premia con 5,000 Euro le scuole del primo e del secondo ciclo che realizzeranno il miglior videoclip di 90 secondi per raccontare la propria partecipazione a CodeWeek 2018.

Europe Code Week dal 6 al 21 ottobre 2018. Invito alla partecipazione.
Nota prot. n. 26199: favorire la diffusione del coding nelle scuole italiane e partecipare al concorso #bestCodeWeekIT.

Ecco una copia del regolamento, tratto dalla comunicazione originale, alla quale è opportuno fare riferimento per eventuali aggiornamenti.

Come partecipare al concorso per la migliore Code week della scuola italiana

Le scuole che aderiscono alla Europe Code Week 2018 possono condividere il proprio evento e partecipare al concorso #bestCodeWeekIT, attraverso il quale le migliori due iniziative svolte, una per la scuola del primo ciclo e una per la scuola del secondo ciclo, documentate attraverso un videoclip della durata massima di 90 secondi, da produrre secondo le modalità di seguito indicate, riceveranno un contributo economico di € 5.000,00 per l’acquisto di attrezzature digitali per lo sviluppo del coding.

Tutte le istituzioni scolastiche ed educative statali che hanno promosso iniziative durante la EuCodeWeek, al fine di partecipare al concorso #bestCodeWeekIT, sono invitate a girare un videoclip dell’iniziativa da candidare al concorso, accedendo, con le credenziali del Dirigente scolastico, all’apposita applicazione disponibile sul SIDI, Servizi Accessori, Protocolli in Rete, a partire dalle ore 12.00 del 22 ottobre 2018 ed entro le ore 15.00 del 15 novembre 2018, secondo la procedura di seguito indicata:

  • a) selezionare il proprio contesto scolastico (codice meccanografico della scuola);
  • b) dal Menu verticale selezionare “Invia domanda di adesione”;
  • c) selezionare l’avviso di riferimento (“#bestCodeWeekIT”);
  • d) compilare il form di adesione.

Il format online è suddiviso nelle seguenti sezioni:

  • Sezione A – dati del dirigente scolastico;
  • Sezione A1 – dati anagrafici del soggetto eventualmente delegato;
  • Sezione B – dati dell’Istituzione scolastica;
  • Sezione C – dati di adesione all’Avviso;
  • Sezione D – autocertificazione della veridicità delle dichiarazioni rese;
  • Sezione E – breve descrizione dell’iniziativa svolta e inserimento del link al video.

Possono partecipare al concorso le singole istituzioni scolastiche ed educative di ogni ordine e grado che organizzano un’iniziativa durante la Europe Code Week 2018. Ogni istituzione scolastica può partecipare con un solo videoclip.

Le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado interessate a partecipare devono elaborare un videoclip rappresentativo delle attività realizzate e comunicare il relativo link sulla piattaforma di “Protocolli in rete”. I videoclip ammissibili alla presente procedura devono avere le seguenti caratteristiche:

  • a) essere prodotti in formato .mp4;
  • b) consistere in una dimostrazione di ciò che è stato organizzato nell’ambito della “Europe Code Week 2018”, raccontato eventualmente anche dal punto di vista degli studenti attraverso una loro reinterpretazione e rielaborazione dei contenuti;
  • c) essere realizzati anche mediante la collaborazione di più studentesse e studenti della stessa classe ovvero di più classi della medesima istituzione scolastica;
  • d) avere durata minima di 30 secondi e una durata massima di 90 secondi, titoli compresi;
  • e) caratterizzarsi anche per essere realizzati con una soluzione tecnica particolarmente innovativa;
  • f) avere contenuti, sfondi, audio, testi, musica non protetti da alcuna forma di copyright;
  • g) essere caricati su file hosting interni o esterni alla scuola, liberamente accessibili al Ministero, non visibili ad altri soggetti e disponibili per almeno 1 anno.

Alla data di presentazione del videoclip, le istituzioni scolastiche devono essere in possesso dei seguenti requisiti, a pena di esclusione dalla procedura:

  • dichiarazione del dirigente scolastico con cui si attesta che sono state acquisite tutte le liberatorie necessarie in caso di utilizzo di immagini o voci di persone fisiche. Nel caso si tratti di minori, le liberatorie devono essere necessariamente firmate dai genitori;
  • liberatoria alla pubblicazione del videoclip debitamente sottoscritta per consentire l’eventuale pubblicazione nella Gallery presente sul sito internet del MIUR dedicato al PNSD.

La valutazione delle proposte progettuali è demandata ad una apposita Commissione giudicatrice formata da un numero dispari di componenti e nominata dopo la scadenza del termine per la presentazione delle candidature.

La Commissione giudicatrice procede a valutare esclusivamente i videoclip pervenuti entro i termini, attribuendo un punteggio massimo pari a 100 punti sulla base dei seguenti criteri:

  • a) coerenza con i contenuti della settimana europea della programmazione (Strumenti, Formazione e Contenuti): max 30 punti;
  • b) originalità delle iniziative realizzate durante la Europe Code Week 2018: max 30 punti;
  • c) originalità del videoclip presentato: max 20 punti;
  • d) innovatività della soluzione tecnica: max 20 punti.

Terminato l’esame delle candidature pervenute, la Commissione procede a redigere una graduatoria ordinata secondo l’odine decrescente di punteggio assegnato a ciascun videoclip. La graduatoria così composta è approvata con apposito decreto del Direttore della Direzione generale per interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l’istruzione e per l’innovazione digitale.

Alle istituzioni scolastiche collocate al primo posto della graduatoria, una redatta per le istituzioni scolastiche del primo e una per quelle del secondo ciclo, è corrisposto un premio in denaro di € 5.000,00 da utilizzare esclusivamente per l’acquisto di hardware destinati a progetti di sviluppo del coding nella scuola.

Responsabile del procedimento è il dott. Andrea Bollini, dirigente dell’Ufficio VI – Innovazione digitale della Direzione generale per interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l’istruzione e per l’innovazione digitale. E’ possibile richiedere informazioni all’indirizzo e-mail: innovazionedigitale@istruzione.it o al telefono: 06-5849.3408.

Il Direttore Generale

 Simona Montesarchio

Risorse e video tutorial

Questo video tutorial, introdotto dal Sottosegretario all’Istruzione Salvatore Giuliano, che ha accettato di svolgere il ruolo di EDU Coordinator per favorire la partecipazione delle scuole a Europe Code Week, illustra passo-passo:

Vi segnalo inoltre:

CodeWeek-2018-volantino

Come partecipare a CodeWeek 2018

codeweek-2018Le novità dell’edizione 2018 di Europe Code Week sono tante ed è opportuno spiegarle in dettaglio. Lo farò con un webinar martedì 25 settembre alle 17:30.

Il webinar vale anche come quarto appuntamento del nanoMOOC per insegnanti, sempre disponibile gratuitamente al seguente indirizzo:

CodeWeek in Your Classroom, Now: il coding da zero a CodeWeek e oltre

Invito ai dirigenti scolastici

[scarica la lettera in pdf]

Spettabile Dirigente,

desidero portare alla sua attenzione la sesta edizione di Europe Code Week (http://codeweek.eu/), che si svolgerà dal 6 al 21 ottobre p.v., affinché valuti la possibilità di coinvolgere gli insegnanti del suo Istituto e, per loro tramite, gli alunni.

Molti degli oggetti che ci circondano contengono microprocessori che aspettano solo di essere programmati. Saper programmare offre l’opportunità di realizzare le proprie idee scrivendo nuove linee di codice per le decine di miliardi di oggetti smart che abbiamo attorno. Ma la programmazione ha anche un valore formativo intrinseco, perché l’esercizio di descrivere un procedimento costruttivo in modo talmente rigoroso da poterne affidare l’esecuzione ad un esecutore automatico induce una comprensione profonda del procedimento stesso e degli aspetti computazionali del problema che esso risolve. Oggi esistono strumenti e metodi che permettono un approccio intuitivo, ludico e didattico alla programmazione a partire dall’età prescolare. Il termine coding è entrato nell’uso comune proprio per indicare l’applicazione spontanea di questi strumenti.

Europe Code Week è una campagna di sensibilizzazione e alfabetizzazione lanciata nel 2013 per favorire la diffusione del pensiero computazionale attraverso il coding. Dal 2015 ho il privilegio di coordinare l’iniziativa a livello europeo e posso dire, senza retorica, che la partecipazione spontanea di migliaia di insegnanti italiani è stata determinante per il suo successo e la sua crescita. La scorsa edizione ha visto la partecipazione di più di un milione e duecentomila persone in oltre 50 paesi del mondo, ma il contributo delle scuole italiane ha pesato per oltre il 50% del totale.

Se la sua scuola ha già partecipato alle precedenti edizioni di Europe Code Week sa esattamente di cosa parlo e non mi resta che esprimerle la mia profonda riconoscenza per ciò che sta facendo. Se invece la sua scuola non ha ancora avuto l’opportunità di sperimentare il coding, questa è l’occasione giusta per farlo, in un contesto di festa, di apertura e di collaborazione internazionale.

A gennaio 2018 il pensiero computazionale è stato riconosciuto come competenza trasversale di base nelle Indicazioni nazionali per il primo ciclo e il Digital Education Action Plan della Commissione Europea ha posto come obiettivo al 2020 l’introduzione del coding in ogni scuola europea, individuando proprio in Europe Code Week l’azione chiave per raggiungere questo obiettivo.

In questo contesto l’Università di Urbino ha attivato un nano-MOOC per insegnanti, un brevissimo corso di formazione online, aperto, gratuito e accreditato, che li guiderà passo-passo a partecipare a Europe Code Week con le proprie classi, offrendo loro la consapevolezza necessaria a decidere se e quando utilizzare il coding nella pratica didattica, consolidando l’impatto dell’iniziativa. Il corso inizierà il 10 settembre, ma resterà disponibile on-demand per agevolarne la fruizione asincrona (https://mooc.uniurb.it/codeweekmooc/).

Ulteriori informazioni sono disponibili online, all’indirizzo http://www.codeweek.it/, e sulla pagina Facebook di CodeWeek Italia, https://www.facebook.com/CodeWeekIT.

Ringraziandola per l’attenzione la saluto cordialmente

Urbino, 6 settembre 2018

Alessandro Bogliolo

    Coordinatore Europe Code Week

CodeWeekScuole18

Google Grants per eventi CodeWeek 2018

C’è tempo fino al 13 luglio per partecipare alla selezione dei Google Grant per l’edizione 2018 di Europe Code Week!

Ecco il post di Kristine Lazdina, Program Manager, engEDU, CS First

Più del 65% degli attuali studenti faranno lavori che non esistono oggi.  Nell’ambito del nostro impegno ad aiutare 1 milione di cittadini europei a trovare lavoro o migliorare la propria posizione entro il 2020, vogliamo preparare gli studenti di oggi al futuro mostrando loro dove potrà portarli l’informatica. Siamo felici di essere coinvolti anche quest’anno in Europe Code Week per offrire supporto a chi si adopera per motivare gli studenti ad utilizzare consapevolmente la tecnologia e a sviluppare le loro capacità di pensiero computazionale, con particolare attenzione alle ragazze e ai gruppi ancora sotto-rappresentati in quest’ambito.

Come partner di Europe Code Week, offriamo premi fino a 8.000 Euro alle organizzazioni che intendono offrire esperienze pratiche a ragazzi e ragazze dai 5 ai 18 anni, permettendo loro di provare l’emozione di creare con la tecnologia.

Pe partecipare: Compilare questo modulo entro il 13 luglio 2018.

image

Questo programma è aperto solo alle organizzazioni senza scopo di lucro e alle scuole. Se sei alla ricerca di alcuni strumenti didattici o di ispirazione, disponiamo di ottime risorse, come CS First, disponibili su www.google.com/edu.

Le domande saranno valutate su base continuativa e dovranno essere ricevute entro il 13 luglio 2018.

Si prega di notare che a causa dei tempi di elaborazione, le sovvenzioni potrebbero arrivare dopo Europe Code Week, quindi è necessario essere in grado di coprire i costi operativi in anticipo.

Criteri da considerare:

  • Deve essere un’organizzazione senza fini di lucro registrata o una scuola
  • L’evento deve aver luogo o iniziare durante Europe Code Week, dal 6 al 21 ottobre 2018.
  • L’iniziativa deve essere rivolta a studenti che sono nuovi all’informatica e includere almeno 2 ore di attività pratica.
  • I finanziamenti non possono essere utilizzati esclusivamente per l’acquisto di hardware (tablet, smartphone, robotica, ecc.).
  • I destinatari accettano di condividere le informazioni sulla partecipazione all’evento.
Immagine

 

Sarà data preferenza ad iniziative che:

  • Prevedono esperienze di apprendimento approfondite e continue.
  • Prevedono collaborazioni con scuole, biblioteche o organizzazioni locali.
  • Sono rivolte a ragazze, minoranze sottorappresentate, studenti svantaggiati dal punto di vista socio-economico e studenti con bisogni speciali.
  • Raggiungono più di 500 studenti.
Immagine

 

Per eventuali domande, contattare europe-code-week@google.com.

Non vediamo l’ora di conoscere i tuoi progetti!

Kristine Lazdina

 

Certificati di eccellenza CW4all 2017

La Commissione Europea ha appena consegnato 785 certificati di eccellenza alle scuole che hanno partecipato ad Europe Code Week 2017 coinvolgendo più del 50% dei propri alunni.

CW4a-2017

I certificati sono firmati da Mariya Gabriel, Commissaria Europea per Digital Economy and Society. E’ proprio lei che ha posto il nuovo ambizioso obiettivo di Europe Code Week: coinvolgere almeno il 50% di tutte le scuole europee entro il 2020.

I certificati sono stati riconosciuti alle scuole che hanno aderito alla CodeWeek4all chellenge e hanno correttamente inserito nei report degli eventi (entro dicembre 2017) il codice univoco rilasciato all’atto dell’adesione. I certificati sono stati spediti via e-mail, in pdf, dall’indirizzo info@codeweek.eu all’indirizzo specificato all’atto dell’adesione.

Complimenti!!!!

Chi non avesse ricevuto il certificato di eccellenza e ritenesse di averne diritto, può chiedere di effettuare ulteriori controlli compilando questo modulo. Poichè il conteggio dei partecipanti avviene in automatico sulla base dei report consegnati, la compilazione del modulo è l’unico modo per richiedere ulteriori verifiche.